Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
«Ora basta tirare la corda». La telefonata del premier al falco Dombrovskis che ha sbloccato la trattativa - Corriere della Sera -- - -- Imprenditore offre lavoro per 1500 euro al mese e dice di non trovare nessuno: riceve oltre 4mila... - Il Messaggero -- - -- L'arci-Italia a 5 stelle svela la retorica del popolo onesto contro la casta - Il Foglio -- - -- Manovra, Mef: "Raggiunto l'accordo con l'Ue" | Palazzo Chigi frena: "Prudenza" - TGCOM -- - -- Manovra, le buche a Roma saranno riparate dall'esercito: 240 milioni per 200 chilometri di strade - TGCOM -- - -- Manovra: lettera di Conte all'Ue illustra proposta - Agenzia ANSA -- - -- Dopo il maxi tamponamento, incidente mortale in A13 - Estense.com -- - -- Ragazza di 18 anni si dà fuoco in piazza come il padre cinque anni fa - Today -- - -- Cesare Battisti, ipotesi fuga in Bolivia: “Lì ha molte amicizie e l’appoggio del vicepresidente… - Il Fatto Quotidiano -- - -- Intanto il Regno Unito si prepara al peggio - Il Post -- - -- Migranti, Tunisia: "No a rimpatri forzati da paesi di accoglienza" - Rai News -- - -- Belgio, governo crolla sul Global Compact: premier dà le dimissioni - ilGiornale.it -- - -- Azimut, dimissioni per l'a.d. Sergio Albarelli - Wall Street Italia -- - -- Ecotassa, stangata fino a 2.500 euro sulle auto medie - Il Messaggero -- - -- Borsa: Milano apre in rialzo. Spread in netto calo a 257 - Agenzia ANSA -- - -- Spread in netto calo per l'intesa sulla Manovra. Corre anche Piazza Affari - Repubblica.it -- - -- Samsung Galaxy M10 riceve la certificazione WiFi e si prepara al lancio - HDblog -- - -- Xiaomi MI MAX 3: una GROSSA sorpresa! - RECENSIONE - Android TEEECH - Android TEEECH -- - -- Il primo smartphone al mondo con Snapdragon 855 ha anche ben 12 GB di RAM, e tiene 50 app in memoria! (foto) - Androidworld -- - -- Microsoft dedicherà più spazio al PC gaming nel 2019, dice Phil Spencer - Multiplayer.it -- - -- L'Amica Geniale: "Lenù vera illuminista e Lila come Jacqueline Kennedy", l'epilogo incorona le protagoniste - HuffPost Italia -- - -- Fabrizio Corona svela nuovi dettagli sulla fine della storia con Asia Argento - Novella 2000 -- - -- Stefano De Martino e Belen di nuovo insieme: sorrisi e affetto per Santiago - Gossip e Tv -- - -- Le mille sorprese di Roberto Bolle che balla si racconta in tv - La Stampa -- - -- Milan inguardabile, Cutrone attacca Gattuso: sembra l'inizio della fine - Calciomercato.com -- - -- Il pensiero di Pallotta sul momento della Roma - Voce Giallo Rossa -- - -- NBA - LeBron James premia la stoppata di Allen "Sarà su tutti i social media!" - Pianetabasket.com -- - -- F1 – Niente numero 46, Alexander Albon sceglie il 23 in onore di… Valentino Rossi: la spiegazione sui social è fantastica [FOTO] - SportFair -- - -- Scabbia a scuola, colpiti due bimbi nel Modenese: visite dermatologiche in classe - Il Messaggero -- - -- Unicef, 200 milioni di bambini soffrono la fame. In Italia è allarme obesità - Rai News -- - -- 11enne con tumore al cervello non operabile guarisce completamente. La famiglia grida al miracolo - Ok Salute e Benessere -- - -- Cozze Nieddittas: i controlli Assl escludono la presenza del batterio del colera - L'Unione Sarda.it -- - --
mercoledì 19 dicembre 2018  

<--Torna all'indice
22/11/2016   -   Elogio a Gigi Buffon


        Redazione Juventus DOC Del Piero

E’ successo anche quest’ultima volta.
Italia – Germania, 15 novembre 2016. San Siro. Amichevole, sì, ma contro gli ‘odiati’ di sempre, i tedeschi.

Sul campo ci si scambiano sorrisi e si stringono le mani, ma sugli spalti un filo di tensione, un tacito desiderio di non sfigurare proprio contro loro, aleggiano sempre e comunque.
Insieme all’inciviltà di quei pochi che hanno fin troppo fiato per farsi sentire – dono che Madre Natura dispensa in maniera totalmente ceca e democratica.

Momento dell’inno tedesco. Partono i primi fischi. Ancora. Come a Bari, contro la Francia. Ci risiamo…
Ma poi ci pensa lui. Ancora. Alza i suoi guantoni, guarda severo le tribune del Meazza, in tutto e per tutto simile ad un padre che punisce silenziosamente un figlio ancora troppo immaturo e bizzoso, e comincia ad applaudire, la fascia al braccio. I compagni di squadra seguono il proprio capitano. I primi timidi applausi fioccano da punti remoti dello stadio, poi è uno scrosciare unico che sovrasta quei fischi anacronistici.

Come a Bari, così a Milano. Questo è solo l’ultimo gesto di cui si è reso protagonista Gianluigi Buffon, il capitano della Nazionale di Calcio Italiana.
Per età, per carriera, per carisma e leadership, simbolicamente, il capitano di tutta l’Italia sportiva di questi anni.

Gigi Buffon ha ancora una volta dato l’esempio. Ed è forse l’unico, attualmente, che può avere l’autorevolezza storica per poterselo permettere.
Sì, perché non è il gesto dell’applauso in sé che ha reso più grande o più rispettabile Buffon: è Buffon che ha dato al suo applauso un significato. E’ Buffon che ha pagato il giusto valore di un semplicissimo gesto, almeno all’apparenza. E’ Buffon che ha avuto il coraggio di dire, ancora una volta, che non è questo quello che ci meritiamo, dando voce – o per meglio dire dando un suono, una nota acuta che sa tanto di dignità – a migliaia di italiani che ieri, oggi o domani si sono sentiti, si sentono o si sentiranno in imbarazzo, come minimo.

Il portiere dell’Italia ha ormai annunciato da tempo, in maniera più o meno ufficiale, il suo ritiro al termine dei Mondiali di Russia 2018. Che sarà, se tutto va bene, la sua quarta Coppa del Mondo.
Fra due anni Buffon avrà appena superato la soglia dei quarant’anni. 23 dei quali – adesso siamo a 21 – spesi per adempiere al ruolo di portiere professionista. Praticamente una vita. C’è chi è nato con Buffon tra i pali, chi ha mosso i primi passi, chi c’ha fatto la comunione e la cresima, chi si è preso il diploma prima e la laurea dopo, triennale, sì, ma fra poco anche magistrale.

21 anni fa, per la precisione il 19 novembre 1995, quel ragazzino dai capelli neri e dal cognome strano debuttava in Serie A, proprio a San Siro, tra i pali del Parma, contro il Milan. Finì 0-0. Lui fu il migliore in campo, costringendo i Rossoneri a racimolare un misero punto casalingo. Dopo di ché fu Juve e la storia recente la conosciamo tutti, fin troppo bene. Juventini e non juventini.
L’apice fu nel 2006, a Berlino. Da quella magica notte Gigi Buffon, pur rimanendo sempre il simbolo della squadra bianconera di Torino, è soprattutto l’emblema sportivo di quell’italianità invidiata e ricercata nel mondo. E’ l’icona figurativa di ciò che è strettamente e profondamente italiano.

La sua assenza sarà un vuoto difficilmente colmabile da 20 anni a questa parte. Ma ora non pensiamoci, da tifosi juventini non possiamo che augurarci di vederlo in un ruolo dirigenziale, ma prima di ciò dobbiamo ricordare che capitan Gigi è in attività, anzi in splendida attività considerate le sue prestazioni.

La Champions resta un sogno per lui e per tutti noi, il campionato è decisamente più alla portata visto il grande strapotere dell’ultimo quinquennio, ma occhio a sottovalutare gli avversari.
La sfida di domenica contro il Genoa sarà una prova importantissima per tenere alla larga Roma e Milan.

Buffon e compagni partono ovviamente con i favori del pronostico, il 2 bianconero è dato a 1.57, mentre l’1 dei rossoblu è a 6.00 (fonte quote Sky Bet Italia ), ma si tratterà di una trasferta complicatissima come accade ormai da diversi anni a questa parte.

.

<--Torna all'indice

Data Partita Ris.
19/08 Chievo - Juventus 2-3
26/08 Juventus - Lazio 2-0
02/09 Parma - Juventus 1-2
16/09 Juventus - Sassuolo 2-1
23/09 Frosinone - Juventus 0-2
26/09 Juventus - Bologna 2-0
30/09 Juventus - Napoli 3-1
07/10 Udinese - Juventus 0-2
21/10 Juventus - Genoa 1-1
28/10 Empoli - Juventus 1-2
Data Partita Ris.
04/11 Juventus - Cagliari 3-1
11/11 Milan - Juventus 0-2
25/11 Juventus - Spal 2-0
02/12 Fiorentina - Juventus 0-3
09/12 Juventus - Inter 1-0
16/12 Torino - Juventus -
22/12 Juventus - Roma -
26/12 Atalanta - Juventus -
29/12 Juventus - Sampdoria -
Data Partita Ris.
20/01 Juventus - Chievo -
27/01 Lazio - Juventus -
03/02 Juventus -Parma -
10/02 Sassuolo - Juventus -
17/02 Juventus - Frosinone -
24/02 Bologna - Juventus -
03/03 Napoli - Juventus -
10/03 Juventus - Udinese -
17/03 Genoa - Juventus -
31/03 Juventus - Empoli -
Data Partita Ris.
03/04 Cagliari - Juventus -
07/04 Juventus - Milan -
14/04 SPAL - Juventus -
20/04 Juventus - Fiorentina -
28/04 Inter - Juventus -
05/05 Juventus - Torino -
12/05 Roma - Juventus -
19/05 Juventus- Atalanta -
26/05 Sampdoria -Juventus -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it