Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
Egitto, l'ex presidente Mohamed Morsi è morto dopo un'udienza in tribunale - la Repubblica -- - -- Salvini: l'Italia è il più credibile interlocutore degli Usa in Ue - Agenzia ANSA -- - -- Salario minimo, Di Maio accelera e convoca i tecnici | Istat: per imprese aggravio di 4,3 miliardi - TGCOM -- - -- Csm, Conte: “Pagina che mi ferisce e mi fa soffrire. No a promisciutà giustizia-politica, serve… - Il Fatto Quotidiano -- - -- Valanga in Pakistan, travolti quattro italiani - La Stampa -- - -- "Ha intimato l'alt alla sua morte ma non si è fermata": Carabinieri in lutto per Emanuele - BergamoNews.it -- - -- Camilleri ricoverato in gravi condizioni a Roma - Cultura & Spettacoli - Agenzia ANSA -- - -- Si finge bimba su WhatsApp e ne abusa 3 - Lombardia - Agenzia ANSA -- - -- Due turiste aggredite a Rimini, un fermo - Ultima Ora - Agenzia ANSA -- - -- Immobile occupato da CasaPound, per la Corte dei Conti un danno da 4,6 milioni allo Stato - La Stampa -- - -- Le minacce dell’Iran sull’uranio arricchito, spiegate - Il Post -- - -- Maxi black-out in Sudamerica: Argentina e Uruguay senza corrente elettrica per ore a causa di un guasto al… - Il Fatto Quotidiano -- - -- ​A Malta il vertice dei paesi Ue del Mediterraneo, Conte vede Macron - Rai News -- - -- Sinodo: laici sposati siano preti - Ultima Ora - Agenzia ANSA -- - -- Quanto costerà il ban degli Stati Uniti a Huawei? - Androidworld -- - -- Usa, la banca centrale valuta di ricorrere al Qe in modo massiccio. Di nuovo - Il Fatto Quotidiano -- - -- Rottamazione ter: comunicazione delle somme dovute entro il 30.06 - Fiscoetasse -- - -- Lego sta facendo fatica a trovare un’alternativa alla plastica - Il Post -- - -- WhatsApp: ecco una nuova truffa pericolosa. Come riconoscerla e come difendersi - Hardware Upgrade -- - -- Genius contro Google - Il Post -- - -- Chrome Beta 76 per Android aggiunge il caricamento lazy e la dark mode - HDblog -- - -- Huawei taglia le stime di spedizioni internazionali e fatturato per 2019 e 2020 - HDblog -- - -- La morte di Zeffirelli: a Firenze la camera ardente e i funerali, gli orari - La Nazione -- - -- Francesca De André Instagram, haters scatenati: «Sei una strega cattiva» - UrbanPost -- - -- La prova del cuoco, rivoluzione di Elisa Isaordi: "Ridimensionato", chi paga dazio la prossima stagione - Liberoquotidiano.it -- - -- Hunger Games: in arrivo un romanzo prequel della saga, la Lionsgate lavorerà al film? - BadTaste.it - Il nuovo gusto del Cinema -- - -- Totti lascia la Roma, le reazioni all’estero: “Big Bang nella Città Eterna” - Il Posticipo -- - -- Bertolini: 'Italia-Brasile è la storia' - Agenzia ANSA -- - -- Giro di Svizzera, Sagan domina la volata. Viviani 2°, Aru in gruppo - La Gazzetta dello Sport -- - -- Calciomercato Milan – Boban da impazzire: ecco tre gioielli dalla “sua” Croazia – News Milan - Il Milanista -- - -- Api, vespe e calabroni: 5 consigli per non essere punti - Ok Salute e Benessere -- - -- In aumento infezioni da zecche, cambiamento clima tra le cause - Salute & Benessere - Agenzia ANSA -- - -- «Zanzara tigre? Noi ci facciamo pungere apposta» - Corriere del Ticino -- - -- Glicemia alta? Come combatterla a tavola - RagusaNews -- - --
lunedì 17 giugno 2019  

<--Torna all'indice
19/12/2006   -   Ciao Alessio, Ciao Riccardo


        Sergio Vaccargiu

Non ero fra coloro che a fine allenamento si fermavano per l’abituale sagra dei tiri in porta. Non avevo granché voglia nelle gelide serate invernali di stare ancora sul campo. Correvo negli spogliatoi a farmi una rilassante doccia calda.

Giocavo in difesa, quindi ero poco avvezzo ad inquadrare la porta avversaria, pensavo di più a spazzare la mia area di rigore sventagliando qualche pallone in tribuna. Per questo non occorre fare un allenamento specifico.

I miei compagni di squadra, i portieri e gli attaccanti, invece s’attardavano per quello che era un rituale, una sfida, un duello. Unico premio lo sfottò. Erano questi gli ingredienti che spingevano a quello straordinario.

L’attaccante che sfida il portiere. Il portiere che irride il compagno quando il pallone sorvola alto la traversa e bisogna andarlo a recuperare fuori dal recinto di gioco. Al buio, magari chiedendo l’aiuto dello stesso compagno che ancora scherzava sul tiraccio da rugbista.

Quel rituale, quei gesti, chissà quante volte gli avranno fatti anche loro, Riccardo Neri e Alessio Ferramosca. Non sapremo mai con certezza quello che è accaduto a Riccardo e Alessio quando sono entrati nel vascone. Il prologo lo possiamo immaginare, perché molti di noi si sono comportati e si comportano come loro. Tanti rigori, tante punizioni a fine allenamento. Facoltativi, senza un allenatore che ti rimprovera per aver svirgolata la palla. Ma con il giudice più severo che possa esistere. Noi stessi. Un surplus di sudore che nessuno aveva richiesto.

I tuoi coetanei bighellonano in piazza. Un giro in motorino, i primi tiri di sigaretta e magari s’imbocca la strada sbagliata. Perché è meno faticosa la vita in strada. Meno regole, nessun sergente di ferro che ti urla di correre più veloce dopo 2 ore che corri. Ma quella palla ti droga, ti ammalia, t’ipnotizza. Diventa un feticcio che t’accompagna dall’infanzia, all’adolescenza, alla maturità. Riccardo e Alessio facevano quello che tutti noi abbiamo fatto o facciamo. Solo che, essendo più bravi e più fortunati, lo facevano con la maglia della Juve. Poi la tragedia. Immane, improvvisa, ineluttabile.

Tentavano di recuperare un pallone, in un centro sportivo dove forse ce ne sono tremila di palloni. Ma quella palla ha un significato più intrinseco. Era la vita di quei ragazzi. Andava recuperata, perché un giocatore e un uomo non lasciano che la palla si perda e con essa si smarriscano quei valori morali, etici e di lealtà che quel totem rappresenta.

Hanno cercato di recuperarla, dandosi una mano in un nobile gesto di solidarietà. Valori che si acquisiscono sudando, imprecando, rincorrendo una palla. I coetanei, belle statuine delle piazze, nel loro fare indolente e tedioso l’avrebbero lasciata lì.

Riccardo e Alessio no..

<--Torna all'indice

Data Partita Ris.
19/08 Chievo - Juventus 2-3
26/08 Juventus - Lazio 2-0
02/09 Parma - Juventus 1-2
16/09 Juventus - Sassuolo 2-1
23/09 Frosinone - Juventus 0-2
26/09 Juventus - Bologna 2-0
30/09 Juventus - Napoli 3-1
07/10 Udinese - Juventus 0-2
21/10 Juventus - Genoa 1-1
28/10 Empoli - Juventus 1-2
Data Partita Ris.
04/11 Juventus - Cagliari 3-1
11/11 Milan - Juventus 0-2
25/11 Juventus - Spal 2-0
02/12 Fiorentina - Juventus 0-3
09/12 Juventus - Inter 1-0
16/12 Torino - Juventus 0-1
22/12 Juventus - Roma 1-0
26/12 Atalanta - Juventus 2-2
29/12 Juventus - Sampdoria 2-1
Data Partita Ris.
20/01 Juventus - Chievo 3-0
27/01 Lazio - Juventus 1-2
03/02 Juventus -Parma 3-3
10/02 Sassuolo - Juventus 0-3
17/02 Juventus - Frosinone 3-0
24/02 Bologna - Juventus 0-1
03/03 Napoli - Juventus 1-2
10/03 Juventus - Udinese 4-1
17/03 Genoa - Juventus 2-0
31/03 Juventus - Empoli 1-0
Data Partita Ris.
03/04 Cagliari - Juventus 0-2
07/04 Juventus - Milan 2-1
14/04 SPAL - Juventus 2-1
20/04 Juventus - Fiorentina 2-1
28/04 Inter - Juventus 1-1
05/05 Juventus - Torino -
12/05 Roma - Juventus -
19/05 Juventus- Atalanta -
26/05 Sampdoria -Juventus -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it