Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
This RSS feed URL is deprecated -- - -- Volley: Mondiali 2018, gli azzurri volano, travolta anche la Finlandia - Corriere dello Sport.it -- - -- Serie A, Sassuolo-Empoli 3-1: in gol Caputo, Boateng, Ferrari e Di Francesco - La Gazzetta dello Sport -- - -- Inter, domani la sfida con la Sampdoria: tutte le gare nerazzurre del 22 settembre - Blasting News -- - -- Diretta MotoGp/ Streaming video SKY qualifiche, FP3 live: pole position e tempi (Gp Aragon 2018) - Il Sussidiario.net -- - -- Juventus, così spaventi l'Europa: Allegri adesso ha una corazzata - La Gazzetta dello Sport -- - -- Europa League, Dudelange-Milan 0-1: ci pensa Higuain - La Gazzetta dello Sport -- - -- Mondiali Volley, streaming e diretta tv mondiali, l'Italia fa sognare tutti - Investire Oggi -- - -- Fiorentina-Spal è il derby del bel gioco. Pioli e Semplici in conferenza alla vigilia - SuperNews -- - -- Serie B, Benevento-Salernitana 4-0: Bucchi asfalta Colantuono - La Gazzetta dello Sport -- - -- Hamsik-Napoli ai titoli di coda: a gennaio può essere divorzio - Tuttosport -- - --
sabato 22 settembre 2018  

Notizie della Juventus aggiornate in tempo reale     


<< Prec Indice notizie Succ >>

20 ago 2011 9.03 - Triangolare di Bari Buona Juventus contro Milan e Inter

Il Triangolare di Bari regala una Juventus caparbia, combattiva e spettacolare. I progressi rispetto alle ultime uscite sono evidenti, soprattutto nella prima mini-sfida contro l’Inter, dominata per lunghi tratti. La seconda partita da 45’ minuti regala la prima, ottima uscita di Vidal, “bagnata” da un gol realizzato, da un altro sfiorato e dall’assist decisivo, ma anche la conferma della qualità dei tanti giovani bianconeri mandati in campo da Conte.

Contro l’Inter il tecnico manda in campo Marchisio schierato al centro delle operazioni al fianco di Pirlo. In avanti la coppia d’attacco è composta da Del Piero e Vucinic, supportati da Krasic e Pasquato sugli esterni.

La Juve è subito aggressiva, pressa alto e cerca immediatamente la profondità: al 2’ minuto Vucinic è già nell’area di rigore nerazzurra e termina a terra dopo un contatto, ma Damato lascia correre. Il montenegrino è pimpante e al 4’ colpisce bene di testa su angolo di Del Piero, sfiorando il palo. Cinque minuti dopo però non sbaglia: numero di Marchisio in mezzo al campo, che appoggia a Pirlo, tocco magistrale di prima intenzione per Vucinic, liberato da solo davanti a Castellazzi. Giusto il tempo di prendere la mira ed è 1-0.

Il vantaggio è più che meritato, per la caparbietà e la concentrazione con cui i bianconeri hanno iniziato la gara. Gasperini è subito costretto ad operare un cambio, inserendo Zanetti al posto di Chivu e l’Inter prova a reagire con il destro di Obi Mikel, ma Storari è prontissimo, anche sul successivo tiro di Pazzini, fermato comunque in fuorigioco. Dalla parte opposta Vucinic e Krasic chiudono un bel triangolo, con il serbo che conclude da posizione defilata, mettendo però a lato.

La Juve dà sempre l’impressione di essere più pericolosa, ma sono i nerazzurri a trovare il pareggio al 16’, con Ranocchia che corregge in rete un corner di Sneijder. L’olandese cerca poi senza fortuna il destro di potenza da calcio piazzato, Del Piero prova invece il sinistro su assist di Marchisio, ma anche in questo caso la mira è imprecisa.

La trama dell’incontro è chiara: l’Inter cerca il possesso palla, la Juve la velocità nelle ripartenze. Come al 23’, quando Barzagli recupera palla sulla tre quarti campo difensiva e si sviluppa un contropiede potenzialmente letale: i bianconeri sono sei, contro tre nerazzurri, ma l’azione non si chiude. Stessa sorte per l’azione successiva, questa volta in quattro contro tre: Del Piero viene però atterrato al limite prima di riuscire a scaricare su Vucinic.

L’Inter è pericolosa soprattutto con le conclusioni da fuori e con le palle inattive, anche perché gli uomini di Conte sono molto attenti a chiudere tutti gli spazi e non lasciano altre soluzioni. Della Juve colpisce invece la velocità d’esecuzione e la capacità delle punte, di Vucinic in particolare, di svariare per tutto il fronte offensivo.

Le diverse anime delle due squadre rendono la partita estremamente piacevole, ma il risultato non si sblocca più e si rendono necessari i calci di rigore per decidere l’esito della sfida. Dopo le reti di Pazzini, Del Piero e Thiago Motta, Pasquato manda il proprio tiro sulla traversa. Ci pensano allora Storari a respingere la conclusione di Pandev e Bonucci a ristabilire la parità. Sneijder, Vucinic, Stankovic e Pirlo non sbagliano e si va allora ad oltranza. Arrivano quindi le reti di Ranocchia, Lichtsteiner, Samuel, mentre Barzagli colpisce la traversa. Il legno costringe i bianconeri ad una sconfitta immeritata e a scendere subito in campo contro il Milan per la seconda gara del Trofeo Tim.

Contro i rossoneri Conte cambia modulo, inserendo Matri supportato in avanti da Krasic e Pasquato e lancia Vidal dal primo minuto. L’avvio di gara è meno divertente rispetto a quanto visto contro l’Inter e le occasioni si fanno attendere. All’11’ il tecnico bianconero richiama Krasic mandando in campo Ruggiero, ma non c’è neanche il tempo di vedere gli effetti del cambio che il Milan passa in vantaggio: Van Bommel sorprende la difesa bianconera lanciando Cassano sul filo del fuorigioco, il barese si invola sulla sinistra, supera Bonucci e batte Storari infilando nell’angolino.

La Juve non si scompone, ritrova anzi gli equilibri e dopo appena otto minuti pareggia. E a siglare il gol è Arturo Vidal, che sorprende Roma con un destro velenoso dalla distanza. Miglior esordio per il cileno non si poteva immaginare.
Con il passare dei minuti tra le fila bianconere si susseguono i cambi e la Juventus si scopre più giovane, con gli ingressi di Marrone, Spinazzola e Sorensen, ma non per questo meno determinata.

Cassano cerca ancora lgloria al 34’, ma si dimostra egoista nell’occasione e invece di servire il più libero Ganz a centro area, insiste nell’azione personale e finisce per mettere a lato.

Nell’area opposta la Juve va vicinissima al raddoppio, ancora con Vidal che scatta in posizione regolare sull’assist di Pazienza, aggancia un pallone difficilissimo e calcia a botta sicura, trovando però l’opposizione di Roma. Sulla respinta ancora il cileno va alla conclusione, che si stampa però sulla traversa. Subito dopo azione dirompente di Matri, atterrato al limite. La punizione di Vucinic, entrato al posto di Ruggiero, termina alta di poco e la deviazione sotto porta, sempre del montenegrino, al 40’, è a lato.

Più passano i minuti, più la Juve cresce, ma il risultato sembra non riuscire a sbloccarsi. Poi, quando tutto sembra far pensare ancora ai calci di rigore, Vidal, ancora lui, pennella un assist al bacio per la testa di Matri, che gira nell’angolino con potenza e precisione. Arriva così, all’ultimo minuto un successo prestigioso, che porta i bianconeri a quattro punti in classifica. Non bastano per aggiudicarsi il triangolare, vista la vittoria dell’Inter sul Milan, ma ben più che per il risultato, Conte può sorridere per il gioco espresso. Questa squadra ha sempre più evidente la sua impronta e il suo carattere.

JUVENTUS-INTER 1-1 (6-7 d.c.r.)

RETI: 9’ Vucinic, 16’ Ranocchia

SEQUENZA RIGORI: Pazzini gol, Del Piero gol, Thiago Motta gol, Pasquato traversa, Pandev parato, Bonucci gol, Sneijder gol, Vucinic gol, Stankovic gol, Pirlo gol, Ranocchia gol, Lichtsteiner gol, Samuel gol, Barzagli traversa
JUVENTUS
Storari; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, De Ceglie; Marchisio, Pirlo; Krasic, Vucinic, Del Piero, Pasquato.
A disposizione: Buffon, Manninger, Motta, Pazienza, Ziegler, Vidal, Matri, Sorensen, Marrone, Ruggiero, Libertazzi, Spinazzola.
Allenatore: Antonio Conte

INTER Castellazzi; Ranocchia, Samuel, Chivu (11’ Zanetti); Jonathan, Thiago Motta, Stankovic, Obi Mikel; Sneijder; Pazzini, Pandev.
A disposizione: Orlandoni, Cincilla, Lucio, Alvarez, Caldirola, Cambiasso, Milito, Castaignos, Faraoni, Santon, Bianchetti, Crisetig, Muntari.
Allenatore: Gian Piero Gasperini

ARBITRO: Damato di Barletta

AMMONITI: 40’ Del Piero, 40’ Thiago Motta

JUVENTUS-MILAN 2-1

RETI: 12’ Cassano, 20’ Vidal, 48’ Matri

JUVENTUS
Storari; Motta, Barzagli, Bonucci (30’ Sorensen), Ziegler; Pazienza, Pirlo (23’ Marrone), Vidal; Krasic (11’ Ruggiero, 33’ Vucinic), Matri, Pasquato (27’ Spinazzola)
A disposizione: Buffon, Manninger, Lichtsteiner, Marchisio, De Ceglie, Del Piero, Vucinic, Libertazzi,
Allenatore: Antonio Conte

MILAN Roma; Antonini, Nesta, Ely, Taiwo; Gattuso, Van Bommel, De Sciglio; Boateng; Cassano, Comi (33’ Ganz).
A disposizione: Amelia, Piscitelli, Abate, Bonera, Oddo, Zambrotta, Ambrosini, Emanuelson, Flamini, Sampirisi, Fossati, Kingsley Boateng
Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce

<< Prec Indice notizie Succ >>

Data Partita Ris.
19/08 Chievo - Juventus 2-3
26/08 Juventus - Lazio 2-0
02/09 Parma - Juventus 1-2
16/09 Juventus - Sassuolo 2-1
23/09 Frosinone - Juventus -
26/09 Juventus - Bologna -
30/09 Juventus - Napoli -
07/10 Udinese - Juventus -
21/10 Juventus - Genoa -
28/10 Empoli - Juventus -
Data Partita Ris.
04/11 Juventus - Cagliari -
11/11 Milan - Juventus -
25/11 Juventus - Spal -
02/12 Fiorentina - Juventus -
09/12 Juventus - Inter -
16/12 Torino - Juventus -
22/12 Juventus - Roma -
26/12 Atalanta - Juventus -
29/12 Juventus - Sampdoria -
Data Partita Ris.
20/01 Juventus - Chievo -
27/01 Lazio - Juventus -
03/02 Juventus -Parma -
10/02 Sassuolo - Juventus -
17/02 Juventus - Frosinone -
24/02 Bologna - Juventus -
03/03 Napoli - Juventus -
10/03 Juventus - Udinese -
17/03 Genoa - Juventus -
31/03 Juventus - Empoli -
Data Partita Ris.
03/04 Cagliari - Juventus -
07/04 Juventus - Milan -
14/04 SPAL - Juventus -
20/04 Juventus - Fiorentina -
28/04 Inter - Juventus -
05/05 Juventus - Torino -
12/05 Roma - Juventus -
19/05 Juventus- Atalanta -
26/05 Sampdoria -Juventus -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it