Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
This RSS feed URL is deprecated -- - -- Roma, i tifosi coloreranno Liverpool - Corriere dello Sport.it -- - -- Italia, svolta per il ct: ecco Ancelotti - Corriere dello Sport.it -- - -- Juventus, alta tensione: Buffon striglia la squadra dopo il ko col Napoli - Sport Mediaset -- - -- Video/ Genoa Verona (3-1): highlights e gol della partita (Serie A 34^ giornata) - Il Sussidiario.net -- - -- Cosa succede se Juventus e Napoli arrivano a pari punti - Il Post -- - -- Milan, la proprietà boccia Bernard: ora Mirabelli è sotto accusa - La Gazzetta dello Sport -- - -- Due romanisti sotto accusa: un gesto che si poteva evitare - Blasting News -- - -- Nba playoff, Utah-Oklahoma City 113-96: Mitchell 33, è record per un rookie dei Jazz - La Gazzetta dello Sport -- - -- INFORTUNIO CHIELLINI/ Juventus Napoli, lesione muscolare: stagione finita? A rischio finale di Coppa Italia - Il Sussidiario.net -- - --
martedì 24 aprile 2018  

Notizie della Juventus aggiornate in tempo reale     


<< Prec Indice notizie Succ >>

24 gen 2013 10.25 - Gigi Buffon Rinnovo per altri due anni

Ora è nero su bianco. La Juventus e Gianluigi Buffon resteranno insieme per altre due stagioni, almeno fino al 2015. Nel corso della lunga conferenza stampa tenutasi a Vinovo, a fianco di Andrea Agnelli, Gigi ha parlato del suo rapporto speciale con il club, ripercorrendo una storia iniziata nel 2001. Una storia che continua!

Ecco le parole di Buffon.

Grazie Presidente. L’introduzione che ha fatto il mio presidente parlando di me è qualcosa che terrò nel mio cuore per tutta la vita e riascolterò volentieri. In questo mondo c’è poco spazio per le parole realmente sentite e sincere, anche il tono di voce con il quale Agnelli ha enunciato questo discorso era eloquente. Al di là dei concetti, la mia gratificazione sarà totale, oggi come tra due anni.

Nessuna offerta e nessun’altra maglia. In questi mesi non ho ricevuto offerte da altre squadre, anche perché non c’era spazio che ci fossero. La Juventus, la casacca bianconera, il mondo Juventus sono diventati uno stile di vita per me. Quando qualcosa ti entra dentro, fai fatica a vederti con un’altra maglia.

Altri due anni insieme. Inizialmente avevo chiesto io il prolungamento di un solo anno, volevo rendere la Juve libera da quello che posso rappresentare. Un giocatore che ha alle spalle la mia carriera è giusto che giochi fino a quando è in condizione di esprimere il proprio valore. Ma una società come la Juventus non improvvisa ma programma, quindi è stata giusta da parte loro la controproposta di due anni, così da avere la certezza di non dover valutare di prendere un altro portiere. Quindi, insieme, abbiamo ritenuto giusto la soluzione biennale.

Il primo giorno. Il ricordo del primo giorno alla Juventus, nel 2001, è nitido. Arrivavo da una realtà provinciale come Parma, che ringrazierò per sempre, e il mio unico timore era quello di constatare se fossi adeguato a questo livello di calcio e a questa società.

Avanti senza limiti. Vivo alla giornata, è giusto non porsi limiti, non darsi date, ma richiedere il massimo fino all’ultimo giorno. Tra un anno e mezzo c’è un Mondiale e tra tre anni e mezzo un Europeo, a quella tappa credo di poter arrivare. Non devo autocelebrarmi e non mi è mai piaciuto. Ogni volta che commetto un errore, questo suscita un clamore che non succede per altri portiere, lì capisco il mio valore e la differenza tra me e gli altri.

Deciderò io quando smettere. Sono una persona sobria, molto realista. So fin dove posso spingermi, per questo non mi sono mai messo limiti o dato scadenze alla mia carriere. Qualcuno ha detto che potrei smettere dopo il Mondiale, ma lo saprò da solo quando dovrò farmi da parte.

Il valore di tifosi e compagni. I tifosi hanno avuto un’influenza importantissima in questi anni. Sapere di essere apprezzato e incitato è qualcosa che non ha prezzo. Ma se i tifosi li vedo settimanalmente allo stadio, quotidianamente incontro i compagni, i membri dello staff e i dirigenti, se il rapporto non è idilliaco, nessun amore e nessun rapporto poteva far sì che rimassi qui a lungo. La riconoscenza e la stima come calciatore e uomo sono arrivati da più parti.

Nessun sacrificio per la firma. Il valore dei soldi lo conosciamo tutti, quindi non il decurtamento dello stipendio non lo reputo un sacrificio. Quando uno decide di prolungare un contratto fa tante riflessioni, dà valore a tante cose. Al di là dei soldi ci sono tante cose intangibili. Come le parole che il Presidente ha detto oggi.

Le crisi si superano. Le crisi ci sono in tutte le famiglie. Quando c’è un rapporto schietto e non c’è falsa piaggeria, credo sia giusto che uno scontro possa esserci. Detto questo, le persone intelligenti sanno mettere da parte l’orgoglio. Se oggi siamo qui e c’è l’unione che contraddistingue questa Juve è anche grazie a questi momenti passati insieme.

L’infortunio mi ha rinforzato. Dopo l’infortunio alla schiena potevo anche pensare di dover archiviare la mia carriera. Ma sono una persona fortunata, ognuno ha il proprio destino da seguire e il mio è quello di continuare a scrivere pagine importanti con la Juve e la Nazionale. Alla fine quell’infortunio mi ha anche fatto bene, mi ha dato energia e rabbia che prima non avevo, quando davo tutto per scontato. Se sono tornato quello che sono e perché sono passato in mezzo a queste difficoltà.

Quante rivincite. Certe scelte le ho fatte seguendo i miei valori. Nella vita uno ha quello che si merita, e dopo sei anni in cui abbiamo traballato, adesso ci stiamo prendendo delle rivincite che non hanno prezzo.

La stagione della Juve. Non ci siamo dati obiettivi ben precisi. L’auspicio è di ripeterci in Italia e confermare questa leadership che mancava da troppi anni. Per la dimensione europea, credo che la Juve abbia dimostrato di essere competitiva. Giocare alla pari è la cosa che contava, poi spesso è il dettaglio a fare la differenza. Anche questa consapevolezza mancava da troppo tempo.

Altre vittorie all’orizzonte. Nei prossimi anni vorrei vincere ciò che non ho ancora vinto. Ho conquistato tanti trofei, ma ce ne sono ancora che vorrei alzare, a partire dalla Coppa dei Campioni. Vinta quella si aprirebbe una spirale per vincerne altri.

La fascia di capitano. Ho ereditato la fasciato da Del Piero, lui ha scritto pagine importanti, quindi averla porta gioia e responsabilità, ancora di più aumentata se si pensa alla storia della Juventus. Non avrei mai pensato di diventare il capitano di una società così gloriosa. Questo passaggio con Ale è stato qualcosa di forte per me, voleva dire qualcosa di straordinariamente importante. Del Piero mi ha mandato un messaggio ieri sera, oggi gli risponderò. È stato educato e si è rivelato una persona con dei sentimenti veri nei miei confronti.

Quante persone speciali. Nel cuore porto il Dottor Umberto perché mi ha voluto alla Juve. Ma anche Marcello Lippi perché è stato uno dei fautori del mio sbarco alla Juve. Ovviamente tanti compagni ma non posso menzionarne uno, lo spogliatoio sarà l’unica cosa che mi mancherà tanto quando smetterò di giocare.

Il ricordo dell’Avvocato. Cosa direbbe oggi l’Avvocato Agnelli? Nulla di banale, come faceva quando ci incontrava o ci telefonava. È stato un personaggio unico nel suo genere. Grazie a lui, a Umberto e alla Famiglia Agnelli, la Juve ha fatto ciò che ha fatto. Domani è il decennale della sua scomparsa e prender parte al suo ricordo per me è una gratificazione.

Il futuro dei portieri italiani. In Italia c’è una generazione portieri che è molto valida. Sono tanti quelli bravi, fare un nome sarebbe ingeneroso. Quest’estate mi sono allenato con Leali e tra qualche anno potrei dire di aver avuto la possibilità di allenarmi e di tenerlo a battesimo. Anche Perin sta facendo bene. Sono contento che tutto il movimento si sia rigenerato dopo anni di assenza.

<< Prec Indice notizie Succ >>

Data Partita Ris.
20/08 Juventus - Cagliari 3-0
27/08 Genoa - Juventus 2-4
10/09 Juventus - Chievo 3-0
17/09 Sassuolo - Juventus 1-3
20/09 Juventus - Fiorentina 1-0
24/09 Juventus - Torino 4-0
01/10 Atalanta - Juventus 2-2
15/10 Juventus - Lazio 1-2
22/10 Udinese - Juventus 2-6
25/10 Juventus - Spal 4-1
Data Partita Ris.
29/10 Milan - Juventus 0-2
05/11 Juventus - Benevento 2-1
19/11 Sampdoria - Juventus 3-2
26/11 Juventus - Crotone 3-0
03/12 Napoli - Juventus 0-1
1/12 Juventus - Inter 0-0
17/12 Bologna - Juventus 0-3
23/12 Juventus - Roma 1-0
30/12 Verona - Juventus 1-3
Data Partita Ris.
06/01 Cagliari - Juventus 0-1
21/01 Juventus - Genoa 1-0
28/01 Chievo -Juventus 0-2
04/02 Juventus - Sassuolo 7-0
11/02 Fiorentina - Juventus 0-2
18/02 Torino - Juventus 0-1
25/02 Juventus - Atalanta 1-0
04/03 Lazio - Juventus 0-1
11/03 Juventus - Udinese 2-0
18/03 Spal - Juventus 0-0
Data Partita Ris.
31/03 Juventus - Milan 3-1
08/04 Benevento - Juventus 2-4
15/04 Juventus - Sampdoria 3-0
18/04 Crotone - Juventus -
22/04 Juventus - Napoli -
29/04 Inter - Juventus -
07/05 Juventus - Bologna -
13/05 Roma - Juventus -
20/05 Juventus - Verona -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it