Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
Edicola: Mbappé al PSG, il Monaco punta Belotti; Juventus, Roma e Inter su Schick - Eurosport.it -- - -- Champions League, dove vedere Nizza-Napoli. Diretta tv e streaming ritorno preliminare - SuperNews -- - -- Scommesse preliminari Champions League: quote e pronostico di Nizza-Napoli - Goal.com -- - -- Juventus, spunta Sanches. Marchisio sarà sacrificato? - La Gazzetta dello Sport -- - -- Vuelta a Espana, Nibali vince la terza tappa, Froome nuova maglia rossa - Corriere della Sera -- - -- Calciomercato, Juventus: il punto su Spinazzola e Strootman - Tuttosport -- - -- Il Milan ha il suo "Belottino" Cutrone stende il Crotone - il Giornale -- - -- Premier, Manchester City-Everton 1-1: Rooney fa 200 gol, Sterling pareggia - La Gazzetta dello Sport -- - -- Emre Mor scarica Ozcan, che rivela: "Giocherà in Italia". Inter e Milan candidate - TUTTO mercato WEB -- - -- Inter, ufficiale Kondogbia al Valencia. Cancelo in nerazzurro - Il Messaggero -- - --
martedì 22 agosto 2017  

Notizie della Juventus aggiornate in tempo reale     


<< Prec Indice notizie Succ >>

07 dic 2006 13.50 - Juventus-Verona Camoranesi e una partita speciale

Sarà una partita speciale quella di sabato per Mauro Camoranesi: per la prima volta infatti, il centrocampista incontrerà da avversario il Verona, vale a dire la squadra che l’ha portato in Italia e per la quale ha giocato due stagioni. Quando arrivò in gialloblu, nel 2000, Mauro aveva ventiquattro anni e si era messo in luce nel campionato messicano e sognava di sfondare in Europa. Ce la farà eccome, con la Juventus e con la Nazionale, ma anche ora che è salito sul tetto del mondo ed è un campione affermato, Camo non dimentica i suoi primi anni in Italia, e anzi li ricorda con affetto: “I primi sei mesi sono stati molto difficili, in particolar modo a livello comunicativo. Non parlavo una parola di italiano e mi è stato di grande aiuto Adailton, l’attaccante brasiliano che abbiamo affrontato venerdì scorso a Genova. A quei tempi giocava nell’Hellas ed è stato lui a farmi da “cicerone”, mischiando un po’ lo spagnolo ed un po’ il portoghese. Di quel periodo ho tanti ricordi e tutti molto belli. E’ stata la mia prima squadra europea e la qualità della vita a Verona era ottima. Dentro di me sentivo che tutto girava al meglio, c’era una positività diffusa che toccava me, la mia famiglia, mio figlio, che allora aveva appena due anni”. Ci sono persone di quel Verona alle quali sei rimasto legato? Qualcuno che ringrazieresti in modo particolare? “Nonostante la salvezza conquistata ai playoff del primo anno, e la retrocessione del secondo, eravamo una squadra piena di elementi validi. Forse oggi, con quella stessa squadra, lotteremmo per la Champions League. Con me al Verona giocavano infatti elementi del calibro di Adailton, Cassetti, Ferron, Gilardino, Mutu, Oddo, Abbruscato. Se devo ringraziare qualcuno, cito Attilio Perotti, l’allenatore della prima stagione, un grandissimo uomo che mi ha insegnato tanto, ed Adailton”. Al tuo debutto in Italia hai notato differenze sostanziali tra il nostro campionato e quelli sudamericani? “Mi ha subito impressionato il fatto che gli allenatori passassero ore ed ore parlando di tattiche, di movimenti, di schemi. E poi sono rimasto colpito dal fatto che, già nel ritiro estivo, si indicava come unico obiettivo possibile la salvezza. Dalle mie parti non è così: nonostante abbia anche giocato in squadre di bassa classifica, ogni match si programmava per vincere e nei ritiri precampionato non si parlava mai di retrocessione. E’ un approccio completamente diverso e credo che sia una peculiarità tutta italiana”. Ormai sei un campione esperto e con la Juventus hai quasi giocato 200 partite (187, per la precisione), ma non hai mai incontrato il Verona da avversario. Sensazioni particolari? “In effetti questa sarà la prima volta. Non ci avevo pensato fino ad ora e non so cosa proverò. Certamente quando scenderò in campo mi verranno in mente molti ricordi piacevoli ed indimenticabili. Verona è stata la mia rampa di lancio”. Che partita ti aspetti che sia? “Non conosco molto bene l’Hellas Verona come squadra e nemmeno i singoli giocatori per poter azzardare previsioni. So che sono un po’ indietro in classifica, ma non sarà un incontro da sottovalutare e da affrontare come sempre, con il massimo impegno”.
<< Prec Indice notizie Succ >>

Data Partita Ris.
20/08 Juventus - Cagliari 3-0
27/08 Genoa - Juventus -
10/09 Juventus - Chievo -
17/09 Sassuolo - Juventus -
20/09 Juventus - Fiorentina -
24/09 Juventus - Torino -
01/10 Atalanta - Juventus -
15/10 Juventus - Lazio -
22/10 Udinese - Juventus -
25/10 Juventus - Spal -
Data Partita Ris.
29/10 Milan - Juventus -
05/11 Juventus - Benevento -
19/11 Sampdoria - Juventus -
26/11 Juventus - Crotone -
03/12 Napoli - Juventus -
1/12 Juventus - Inter -
17/12 Bologna - Juventus -
23/12 Juventus - Roma -
30/12 Verona Juventus -
Data Partita Ris.
06/01 Cagliari - Juventus -
21/01 Juventus - Genoa -
28/01 Chievo -Juventus -
04/02 Juventus - Sassuolo -
11/02 Fiorentina - Juventus -
18/02 Torino - Juventus -
25/02 Juventus - Atalanta -
04/03 Lazio - Juventus -
11/03 Juventus - Udinese -
18/03 Spal - Juventus -
Data Partita Ris.
31/03 Juventus - Milan -
08/04 Benevento - Juventus -
15/04 Juventus - Sampdoria -
18/04 Crotone - Juventus -
22/04 Juventus - Napoli -
29/04 Inter - Juventus -
07/05 Juventus - Bologna -
13/05 Roma - Juventus -
20/05 Juventus - Verona -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it