Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
This RSS feed URL is deprecated -- - -- Champions League, il sorteggio degli ottavi in diretta - Sport Mediaset -- - -- Milan, Fassone: "Niente nebbie sul futuro ma la Uefa chiede l'impossibile. Cedere top player? Possibile" - La Gazzetta dello Sport -- - -- Manchester, rissa dopo il derby: Mourinho colpito da una bottiglietta - Tuttosport -- - -- Milan, è tornato Bonaventura: "Finalmente sono al 100%" - La Gazzetta dello Sport -- - -- Juve-Inter, il derby del calcio all'italiana: anche uno 0-0 può essere spettacolo - Il Fatto Quotidiano -- - -- Serie A, Lazio-Torino in diretta dalle 21: probabili formazioni, tempo reale e dove vederla in tv - Tuttosport -- - -- Real Madrid, Kepa e Odriozola i rinforzi per il futuro - Il Messaggero -- - -- Inter, tanti motivi per sorridere: solida e... San Siro: al ritorno con le big in casa - La Gazzetta dello Sport -- - -- Inter, Spalletti fa il Mourinho e stuzzica gli avversari via web - TUTTO mercato WEB -- - -- Le pagelle di Napoli-Fiorentina 0-0: Pezzella sontuoso, male il tridente azzurro - Eurosport.it -- - --
lunedì 11 dicembre 2017  

Notizie della Juventus aggiornate in tempo reale     


<< Prec Indice notizie Succ >>

02 lug 2007 14.54 - Ranieri Con Trezeguet attacco sistemato

Non mi piace illudere la gente e allora dico che, adesso, non siamo uguali a Inter e Milan: ma non parto mai per arrivare secondo e so pure che se ti chiami Juve devi lottare per il titolo. E, poi, da quando nel 2004 arrivai in semifinale di Champions League, non ho mai tolto dal cassetto il sogno di vincerla: qui ce la posso fare». Bollato, da settimane, «buon seminatore» per gli altrui raccolti, stavolta Claudio Ranieri, oltre che tracciare impianti di gioco vorrebbe razziare qualche titolo per sè: pronto a giurare - «me lo ha spiegato l’ad Jean-Claude Blanc» - che ne avrà i fondi e il tempo per provare l’assalto. Il giorno dell’investitura disse: «Sinora ho tentato di fare l’allenatore, ora lo faccio». Da ieri è scattato il contratto: come si sta? «Dovrei aspettare il primo anno, per un bilancio, ma che la Juve è la Juve te ne accorgi solo quando ci sei. Ti riconoscono ovunque come, per me, capitava all’estero, dove ho passato gli ultimi dieci anni». Che Juve sta nascendo? «Vedo un’ottima squadra che sta risalendo le posizioni». Trezeguet ha detto che potete vincere lo scudetto. «Mi piace l’ottimismo, anche nei giocatori. Penso non siamo ancora paragonabili alla vecchia Juve, ma non significa che ci tireremo indietro. Se hai questa maglia devi lottare per lo scudetto». Una settimana fa aveva detto che la sua Juve sarebbe stata una rompiscatole: aggettivo che s’accompagnava a inesperte neopromosse. «Qualcuno pensa di sapere con esattezza quanto varrà questa squadra? Non penso. La curiosità della gente è anche la mia. Chiaro che le altre, come Milan e Inter, sono più avanti di noi: loro devono vincere lo scudetto». Sorpreso che Trezeguet sia rimasto? «No. Piuttosto mi ha stupito il suo gesto, perché io percepivo altre intenzioni». Il francese è stato contento della sua telefonata: ha detto che gli ha dato fiducia. «Gli ho solo detto che aveva fatto quindici gol in B e che ne avrebbe dovuti fare venti il prossimo anno. È un attaccante incredibile, uno che ogni anno va in doppia cifra. Un rapinatore d’area, uno che fa gol anche quando il difensore non sbaglia nulla. Ovvio, poi, che bisogna servirlo come preferisce». Cosa manca ancora? «Un difensore: che abbia la classe e l’esperienza per guidare i compagni. Uno che sia un punto di riferimento». Milito e Pepe, tanto per fare due nomi: perché costano come gli attaccanti? «Perché ci sono dei cicli: questo è uno di quelli in cui di difensori bravi ce ne sono pochi». Non ha risposto sui nomi. «Non lo faccio mai. Ma mi fa piacere perché quelli che stiamo trattando non li ho letti sui giornali: vuol dire che chi lavora come me lo sta facendo bene». Quanto conta Ranieri quando si scrive la lista della spesa? «Su ogni nome, se ne parla. Una cosa che, all’estero, succede sempre. Non per nulla in Inghilterra il tecnico si chiama manager: programma la campagna acquisti, poi ci sono altri che la portano a termine. Prenda Ferguson: i primi anni che era al Manchester United non ha vinto nulla: poi, però, il Manchester è diventato il Manchester. Improponibile in Italia, dove bisogna vincere tutto e subito».
<< Prec Indice notizie Succ >>

Data Partita Ris.
20/08 Juventus - Cagliari 3-0
27/08 Genoa - Juventus 2-4
10/09 Juventus - Chievo 3-0
17/09 Sassuolo - Juventus 1-3
20/09 Juventus - Fiorentina 1-0
24/09 Juventus - Torino 4-0
01/10 Atalanta - Juventus 2-2
15/10 Juventus - Lazio 1-2
22/10 Udinese - Juventus 2-6
25/10 Juventus - Spal 4-1
Data Partita Ris.
29/10 Milan - Juventus 0-2
05/11 Juventus - Benevento 2-1
19/11 Sampdoria - Juventus 3-2
26/11 Juventus - Crotone 3-0
03/12 Napoli - Juventus 0-1
1/12 Juventus - Inter 0-0
17/12 Bologna - Juventus -
23/12 Juventus - Roma -
30/12 Verona Juventus -
Data Partita Ris.
06/01 Cagliari - Juventus -
21/01 Juventus - Genoa -
28/01 Chievo -Juventus -
04/02 Juventus - Sassuolo -
11/02 Fiorentina - Juventus -
18/02 Torino - Juventus -
25/02 Juventus - Atalanta -
04/03 Lazio - Juventus -
11/03 Juventus - Udinese -
18/03 Spal - Juventus -
Data Partita Ris.
31/03 Juventus - Milan -
08/04 Benevento - Juventus -
15/04 Juventus - Sampdoria -
18/04 Crotone - Juventus -
22/04 Juventus - Napoli -
29/04 Inter - Juventus -
07/05 Juventus - Bologna -
13/05 Roma - Juventus -
20/05 Juventus - Verona -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it