Juventus Club Alex Del Piero
Sport news in real time:  
Russia 2018, Italia ecco la Svezia. VOTA Come finirà? Tutti gli accoppiamenti - La Gazzetta dello Sport -- - -- Piccini, il nomade che prova a fare paura alla Juventus - La Repubblica -- - -- Cagliari, esonerato Rastelli: Oddo o Iachini per la successione - La Repubblica -- - -- Mastella: "Stramaccioni è un cretino". E il tecnico si scusa col Benevento - La Gazzetta dello Sport -- - -- Il Manchester City di Guardiola: macchina da gol quasi perfetta - Sport Mediaset -- - -- Mihajlovic contro i tifosi del Crotone: "Mi hanno chiamato zingaro" - il Giornale -- - -- Juventus, Allegri: ''Nessuna crisi, c'è tempo per recuperare. Ora battiamo lo Sporting'' - La Repubblica -- - -- Cagliari, Giulini esonera Rastelli. Tra Iachini e Oddo è corsa a due? - La Gazzetta dello Sport -- - -- Chelsea, Conte tra cuore e problemi: ''Roma grande squadra'' - La Repubblica -- - -- Svezia, senza Ibra comanda Granqvist. E i gol arrivano dagli Emirati - La Gazzetta dello Sport -- - --
martedì 17 ottobre 2017  

Notizie della Juventus aggiornate in tempo reale     


<< Prec Indice notizie Succ >>

27 lug 2007 10.10 - Buffon “Saremo protagonisti”

Dodici giorni di ritiro per tirarsi a lucido prima di un’altra stagione da protagonista. Con il ritorno a Torino, Gigi Buffon è tornato alla normalità: in gruppo fin dal primo allenamento e in sala stampa per fare il punto della situazione. Il portiere più forte del mondo è carico e pronto a dare ancora una volta il suo grande contributo alle vittorie bianconere. Cure trentine: “In ritiro ne ho approfittato per fare un check up completo, col tempo si invecchia e c’è bisogno di fare un pit stop preventivo prima di ricominciare. Ora è tutto ok, partirò regolarmente con il gruppo per la trasferta in Inghilterra e Germania”. Il rinnovo, un ricordo: “Ormai non ci penso più. L’ho fatto tanto prima e nei giorni successivi. Ora, è tutto metabolizzato. Quando prendo delle scelte è perché sono convinto, voglio le cose che mi fanno star meglio e qui ci sono progetti e traguardi che a breve e medio termine si possono conseguire”. Buon consigliere: “Quest’estate ho avuto modo di parlare con i miei compagni. Con Trezeguet mi sono sentito solo dopo che ha rinnovato. Nedved l’ho chiamato quando sembrava ci fosse qualche problema. Per tutto l’anno scorso mi ha stressato per convincermi a restare, mi sembrava strano non firmasse lui. C’è bisogno di tutti se si crede in un certo progetto”. Conferme estive: “La conferma più grossa sui progetti della società si è avuta con il mercato estivo che si è quasi concluso. La Juve non voleva fare la società passiva, anzi credo sia quella che si è mossa meglio. Era inevitabile, non puoi fare la parte della comprimaria se ti chiami Juventus. Devi essere protagonista e competitiva”. Obiettivi stagionali: “Appoggio quanto hanno detto i compagni, il pensiero è di essere protagonisti. Quest’anno sarà importante capire di potercela giocare con tutti, è una certezza da ritrovare. Ci sono squadre più favorite di noi, ma per il bello del calcio, non firmerei per nessun traguardo a priori. Sono realista, un posto per giocare in Champions sarebbe già un buon obiettivo”. Ranieri: “E’ una persona globalizzata. Avendo fatto esperienze all’estero, mantiene un rapporto umano e questo responsabilizza molto i giocatori. Non ha un atteggiamento da padre padrone. Dà fiducia a tutti e starà a noi saperla gestire”. I nuovi compagni: “Per la verità ho visto poco, ma sono rimasto impressionato dalla facilità di calcio di Almiron, per cui ho già pagato sulle mie spalle una volta. Ma anche la facilità di Tiago nel distribuire palla. Nocerino ha grande personalità e duttilità, abbina tecnica a sostanza”. Giovani portieri crescono: “Di Vanstrattan mi hanno parlato bene, ha grandi qualità e in allenamento si vede. Novembre è di belle speranze, ha fatto bene in Interregionale e giocando con i grandi si fa prima a maturare. Spero possa fare bene anche Mirante alla Sampdoria. Tanti stranieri quest’anno? Sono l’unico italiano nelle grandi squadre, ma è un fardello che porterò volentieri. A livello tecnico, noi italiani non abbiamo nulla da invidiare a nessuno. Gli stranieri si avvicinano a grande evento in maniera più serena, resistere a pressioni è fondamentale”. La difesa: “Per giudicarla, aspetto di andare in porta. Qualcuno crede sia inadeguata? Prima di emettere sentenze definitive bisogna avere prove. Abbiamo tanti test prima di chiudere il mercato. Quelli saranno un banco di prova. Alla fine il linguaggio universale del calcio è unico e lo imparano tutti. A parte un giovane o due che hanno dimostrato di poter diventare dei campioni, credo che gli altri che sono arrivati vantano un curriculum di tutto riguardo, anche a livello internazionale”. Gruppo fondamentale: “I gruppi migliori sono quelli in cui ci si trova bene, quelli in cui c’è un’anima e un pensiero comune. Con questa mentalità si può essere in 20 o in 30, cambia poco”. Il saluto di Elkann: “Ci ha fatto piacere la sua visita. Ha portato i pensieri della società e della Famiglia, tutti positivi”. Ricordi di Serie B: “La partita più memorabile è stata quella di Genova. Sembrava di essere in Champions. Quella sera ho parato un rigore e ho visto uno striscione dedicato a me nella curva avversaria. Questa fa capire che certe piazze non retrocederanno mai. E poi non dimenticherò la partita di Rimini, ero emozionato e lì ho capito che avrei potuto dare il mio contributo”. Testa di serie: “Mi fa piacere sapere che ci hanno inserito tra le teste di serie per il prossimo campionato, anche se è una cosa che cambia poco la sostanza, alla fine bisogna incontrate tutti. Anzi, se trovi le big inizialmente hai più possibilità di vincere. Passatemi una battuta, magari ci hanno messo lì perché tutti hanno paura di incontrarci subito”. Le avversarie: “Se vuoi vincere qualcosa devi battere tutti. Contro Milan e Inter, ma anche il derby, saranno partite speciali. L’importante è che si tratti di rivalità che finiscono sul campo. Soprattutto contro l’Inter. I fantasmi del passato fanno solo male, ora bisogna cominciare a guardare al futuro. Dipende da tutti evitare le polemiche. Da noi calciatori, dai giornalisti, dalla gente. La gente è emotiva, si lascia guidare dal comportamento di un giocatore o dal titolo di un giornale. Ci va attenzione. Bisogna dare segnali distensivi evitando gli eccessi”. In azzurro senza Totti: “Sono dispiaciuto per il suo addio alla Nazionale, perché è un gran campione, un valore aggiunto ma soprattutto un bravo ragazzo. Ha fatto una scelta coraggiosa, in linea con il suo ultimo suo anno calcistico, è stato coerente”.
<< Prec Indice notizie Succ >>

Data Partita Ris.
20/08 Juventus - Cagliari 3-0
27/08 Genoa - Juventus 2-4
10/09 Juventus - Chievo 3-0
17/09 Sassuolo - Juventus 1-3
20/09 Juventus - Fiorentina 1-0
24/09 Juventus - Torino 4-0
01/10 Atalanta - Juventus 2-2
15/10 Juventus - Lazio 1-2
22/10 Udinese - Juventus -
25/10 Juventus - Spal -
Data Partita Ris.
29/10 Milan - Juventus -
05/11 Juventus - Benevento -
19/11 Sampdoria - Juventus -
26/11 Juventus - Crotone -
03/12 Napoli - Juventus -
1/12 Juventus - Inter -
17/12 Bologna - Juventus -
23/12 Juventus - Roma -
30/12 Verona Juventus -
Data Partita Ris.
06/01 Cagliari - Juventus -
21/01 Juventus - Genoa -
28/01 Chievo -Juventus -
04/02 Juventus - Sassuolo -
11/02 Fiorentina - Juventus -
18/02 Torino - Juventus -
25/02 Juventus - Atalanta -
04/03 Lazio - Juventus -
11/03 Juventus - Udinese -
18/03 Spal - Juventus -
Data Partita Ris.
31/03 Juventus - Milan -
08/04 Benevento - Juventus -
15/04 Juventus - Sampdoria -
18/04 Crotone - Juventus -
22/04 Juventus - Napoli -
29/04 Inter - Juventus -
07/05 Juventus - Bologna -
13/05 Roma - Juventus -
20/05 Juventus - Verona -
Mettimi
tra i Preferiti
(CTRL + D)

I marchi JUVENTUS, JUVE, JUVENTUS e scudetto, sono di esclusiva proprieta della Juventus F.C. SpA - www.juventus.it
Tutte le notizie riguardanti la Juventus e Alex Del Piero sono estrapolate dal sito Ufficiale della Juventus
Le foto di Alex Del Piero vogliono essere solo un omaggio a questo grandissimo uomo e fuoriclasse della Juventus
Tel. 3332766482 - E-Mail: info.club@juventusdoc.it